Missione in Guinea Bissau

Da San Francesco una passione per il Vangelo e per l’uomo…

> Immagini

La Guinea Bissau con poco più di 1.800.000 abitanti (su una superficie pari a circa Toscana e Marche insieme) è uno fra i più piccoli stati africani. Ha un’economia orientata alla sola sopravvivenza e si trova agli ultimi posti nella graduatoria dei Paesi con indice di sviluppo umano più basso nel mondo; le ricchezze principali sono costituite dalla pesca e dalla coltivazione dell’anacardo. 
La religione più diffusa è l’Islam (circa 45% della popolazione), segue la religione tradizionale africana (35-40 %) e il Cristianesimo; i cattolici costituiscono circa il 12-15% della popolazione.
La Chiesa si dedica all’evangelizzazione, con particolare impegno nella promozione umana, in specifico nell’ambito scolastico, sanitario e professionale.

La presenza dei Frati veneti in Guinea Bissau risale al 1955, chiamati in aiuto dai frati portoghesi, arrivati pochi anni prima. Da subito si dedicarono all’accoglienza e alla cura dei lebbrosi. Oggi, in quello stesso luogo dell’antico lebbrosario, Cumura, gestiamo l’unico ospedale per la lebbra non solo della Guinea Bissau, ma dell’intera Africa occidentale. 

Le due Fondazioni (quella portoghese e quella italiana) unendosi hanno dato vita nel 2005 alla Custodia di Guinea Bissau, dipendente da Venezia, il cui primo Custode è stato un frate portoghese; gli è succeduto fra’ Victor, primo Custode guineano ed attualmente fra’ Raxido. La Custodia ad oggi è costituita da 51 Frati (22 professi solenni guineani, 2 congolesi e 6 italiani), in 8 Fraternità e 1 seminario minore. 

I Frati sono a servizio della Chiesa locale per il grande lavoro di evangelizzazione nelle zone urbane e rurali, con la nascita di nuove comunità parrocchiali e un numero notevole di battesimi, anche di adulti. Ogni nostra missione è dotata di una scuola, a volte comprendente anche le ultime classi fino al diploma; lavoriamo spesso in collaborazione con le Suore (di vari congregazioni francescane) per l’educazione e la sanità pubblica.

I Missionari

Nato a Ringwood (Australia) nel 1962. La sua missione nella terra guineana comincerà nel novembre del 1990. Durante tutti questi anni ha ricoperto diversi ruoli da quello dello guardiano, collaboratore nella pastorale, vice direttore della scuola, responsabile del settore informatico e del laboratorio RX.
Classe 1941. Dopo aver preso i voti solenni nel 1965 maturerà la scelta di partire in missione per raggiungere Guinea Bissau nel 1967.
Nato a Monte di Malo (VI) il 06/01/1957. Nel ottobre 1993 parte missionario. Ha prestato il suo servizio come parroco, assistente nazionale dell’O.F.S, membro attivo della commissione Giustizia e Pace.
È nato a Montecchia di Crosara il 10/11/1947. Dopo l’ordinazione presbiterale nel 1976 partirà verso la Guinea Bissau nel gennaio del 1978.
Nato a Fort Dix (Burlington U.S.A.), diocesi di Trenton (U.S.A.) il 18/02/1964. Dal 2005 offre il suo servizio in terra guineana come parroco, consigliere, direttore dell’ospedale di Quinhamel, membro del consiglio presbiterale diocesano.
Nato il 15/02/1947. Missionario dal gennaio 1988 in Guinea Bissau. Il suo attuale servizio è quello dell’economo locale della missione di Caboxangue.